Testamento solidale

Scrivere un testamento solidale significa tramandare i tuoi valori insieme a ciò che scegli di donare. È un atto di consapevolezza e generosità che nulla toglie ai tuoi eredi, ma che arricchisce il tuo testamento degli ideali in cui hai sempre creduto, come la solidarietà e le pari opportunità.

il testamento solidale

Scopri come utilizziamo il tuo lascito e perché è importante come atto di consapevolezza e generosità.

come fare testamento

Tutte le informazioni necessarie per redigere un testamento olografo o pubblico

La divisione dell’eredità

Quote ereditarie e porzioni legittime per i familiari in assenza di un testamento.

testamento solidale: un atto di consapevolezza e generosità

Scrivere un testamento solidale significa tramandare i tuoi valori insieme a ciò che scegli di donare. È un atto di consapevolezza e generosità che nulla toglie ai tuoi eredi, ma che arricchisce il tuo testamento degli ideali in cui hai sempre creduto, come la solidarietà e le pari opportunità.

È una scelta che ti permette di contribuire attivamente a costruire un mondo in cui i bambini con disabilità crescano insieme agli altri garantendogli il diritto allo studio; un mondo che si prenda cura di chi ha un andicap fisico, sensoriale, psichico o mentale oppure è anziano; un mondo in cui l’accessibilità all’informazione, alla mobilità e agli spazi sia assicurata; un mondo di uguali diritti e dignità per tutte le persone, indipendentemente dal loro stato di salute; un mondo più sostenibile per tutti dove piantare il seme del futuro come lo hai sempre sognato.

Citando nel tuo testamento inclusione andicap ticino come uno dei beneficiari del tuo patrimonio aiuterai concretamente la nostra associazione a difendere i diritti delle persone con disabilità supportando le nostreattività e i nostri progetti.
Scoprire che hai voluto ricordare il nostro ente nelle tue ultime volontà ci riempie di gioia. In questo gesto vediamo una chiara condivisione degli obiettivi che perseguiamo. Il riconoscimento del nostro operato ci stimola a proseguire e a migliorarci continuamente.

Consulta il nostro prospetto, saremo felici di aiutarti.
Puoi rivolgerti anche al tuo notaio di fiducia che ti darà le indicazioni necessarie per la stesura del testamento.

“Colui che desidera assicurare il bene di altri si è già assicurato il proprio.”

come fare testamento

Puoi fare testamento in qualsiasi momento. Puoi scegliere se scriverlo di tuo pugno (testamento olografo) oppure se farlo redigere da un notaio alla presenza di testimoni (testamento pubblico).

 

testamento olografo

Si tratta di un testamento scritto interamente a mano dal testatore.

Per essere valido, esso deve contenere:

  • il titolo (testamento)
  • i dati personali del testatore (nome, cognome, data di nascita, attinenza)
  • la revoca di tutte le ultime volontà precedenti (se è già stato scritto un testamento in precedenza)
  • le disposizioni testamentarie
  • l’esecutore testamentario (facoltativo)
  • il luogo e la data completa (giorno, mese, anno)
  • la firma

Eventuali modifiche, apportate in un secondo momento, devono essere redatte a mano dal testatore, datate e firmate.

Assicurati di aver redatto un documento chiaro e comprensibile: a tale scopo, è consigliabile far controllare il testamento da un notaio o da un esperto del settore.

attenzione: Il testamento dev’essere redatto di proprio pugno dall’inizio alla fine dal disponente stesso (testamento olografo). Non utilizzate un computer né una macchina da scrivere, nemmeno per singoli nomi, la località o la data.

 

Esempio di testamento olografo

  1. Testamento
  2. Io sottoscritto (cognome, nome), nato il (data) e residente a (indirizzo), con il presente testamento dispongo le mie ultime volontà.
  3. (eventualmente) Revoco ogni mia precedente disposizione di ultima volontà e desidero quanto segue.
  4. Ai miei eredi lascio solo la porzione legittima.
  5. A mia cugina (cognome, nome), residente a (indirizzo), lascio la mia collezione di monete.
  6. Alla mia amica (cognome, nome) residente a (indirizzo) lascio la somma di CHF 15’000.-
  7. All’associazione inclusione andicap ticino, Giubiasco dono la somma di CHF 100’000.
  8. Designo esecutore testamentario il signor (cognome, nome), fiduciario.
  9. Luogo e data completa (giorno, mese, anno)
  10. Firma

testamento pubblico

Si tratta di un testamento in cui il testatore dichiara le sue volontà in presenza di due testimoni (che non sono né parenti né ereditieri) e che viene redatto da un notaio. Il documento deve essere firmato di fronte ai presenti e custodito presso lo studio notarile.

nota bene: il testamento pubblico ha la stessa validità del testamento olografo, ma rispetto a quest’ultimo ha il vantaggio della competenza specifica in materia successoria del notaio che può suggerire le soluzioni migliori nel rispetto della normativa vigente, evitando eventuali clausole o disposizioni nulle perché in contrasto con le norme di legge.

la divisione dell’eredità

La legge stabilisce in che modo puoi disporre del tuo patrimonio.
Ad ereditare sono innanzitutto i discendenti e il coniuge (o partner registrato): queste persone non possono essere escluse dalla successione e hanno dunque diritto a una parte dei beni, definita come porzione legittima.

Anche i genitori del testatore hanno diritto a una porzione legittima, ma solo a determinate condizioni (in presenza di un coniuge e di figli, i genitori non riceveranno niente; in presenza di un coniuge ma nessun figlio, sia il coniuge, sia i genitori, dovranno ricevere una porzione d’eredità).

I parenti di 2° grado (fratelli/sorelle e nipoti) e quelli di 3° grado (zii/zie e cugini), hanno diritto alla successione solo in assenza dei figli, del coniuge e dei genitori del testatore (o nel caso in cui sia stato stilato un contratto successorio).

cos’è la quota ereditaria?

La quota ereditaria è quella parte di eredità che spetta agli eredi legittimi in assenza di un testamento o di un contratto successorio. Ad esempio, se il signor Bernasconi ha come eredi legittimi solo i figli e non ha scritto il testamento, tutto il suo patrimonio andrà a loro. Se invece ha scritto il testamento, ¾ dell’eredità va per legge ai figli, mentre la restante porzione di patrimonio può destinarla a chi vuole.

cos’è la porzione legittima?

La porzione legittima è la parte dell’eredità riservata per legge agli eredi legittimi in presenza di un testamento o di un contratto successorio e di cui il testatore non può disporre liberamente. Ad esempio, se il signor Bernasconi ha come eredi legittimi solo i figli e ha scritto testamento, ¾ dell’eredità va per legge a loro, mentre la restante porzione di patrimonio può destinarla a chi vuole. In assenza di testamento invece, tutto il suo patrimonio andrà ai figli.

Consulta il nostro prospetto, per maggiori dettagli sulla divisione dell’eredità.
Puoi rivolgerti anche al tuo notaio di fiducia che ti darà le indicazioni necessarie per la stesura del testamento.